Papa Francesco riceve Marin Sauvageon, pestato brutalmente a Lione per aver difeso una coppia di fidanzati gay

Rate this item
(1 Vote)

Oggi, al termine dell’Udienza generale del mercoledì, Papa Francesco ha ricevuto alla Domus Sanctae Marthae il 22enne Marin Sauvageon che, l’11 novembre 2016, fu brutalmente picchiato a Lione da un branco per aver difeso una coppia di giovani omosessuali.

Quella sera di due anni fa i due fidanzati si stavano baciando a una fermata d’autobus, nei pressi del centro commerciale Part-Dieu, quando furono aggrediti da un gruppo di ragazzi. Marin, allora 20enne, intervenne in difesa della coppia ma fu pestato e colpito violentemente alla testa.

Il giovane studente universitario trascorse alcune settimane in coma. Ha dovuto poi sottoporsi a un delicato intervento neurochirurgico, è tornato più volte sul tavolo operatorio e attualmente vive in un centro specializzato svizzero di riabilitazione.

Accompagnato da sua madre e dal cardinale Philippe Barbarin, arcivescovo di Lione, il Marin Sauvageon ha raccontato al pontefice il suo complesso percorso di riabilitazione, intrapreso in seguito alle gravi ferite riportate in seguito all'aggressione.

Dell’incontro odierno ha parlato  sulla pagina Fb dell’associazione Je soutiens Marin, creata dai suoi genitori e seguita da quasi 200mila persone.

e-max.it: your social media marketing partner

happyPrince2

Featured Video