Il Delaware mette al bando le terapie di conversione di minori omossessuali: è il 15° Stato Usa a legiferare in tal senso

Rate this item
(0 votes)

Da oggi il Delaware è il 15° Stato Usa (oltre alla capitale Washington) a bandire le terapie di conversione di minori omosessuali. Nel solo 2018 ad adottare tali misure normative sono stati Washington, Maryland, Hawaii e New Hampshire.

Il provvedimento (SB 65) stato firmato dal governatore democratico John Carney.

Un risultato al cui raggiungimento hanno fattivamente contribuito il senatore Harris B. McDowell e Human Rights Campaign (Hrc), che si batte da sempre per la messa al bando delle terapie di riorientamento sessuale.

«La cosiddetta terapia di conversione è pericolosa, crudele e rifiutata in modo uniforme da tutte le principali organizzazioni per la salute mentale e l'assistenza ai bambini – ha dichiarato Sarah McBride, nativa del Delaware e addetta stampa di Hrc –. La firma odierna è un fondamentale passo in avanti nella battaglia a garanzia di un Delaware quale Stato sicuro e tutelante di tutti i giovani Lgbtq».

Per Mark Purpura, componente del consiglio d’amministrazione di Equality Delaware, questa legge «manda l’importante messaggio che l'orientamento sessuale o l'identità di genere di un minore non può né deve essere cambiato e che gli sforzi per provare a farlo in nome della terapia non hanno posto nel nostro Stato».

e-max.it: your social media marketing partner

happyPrince2

Featured Video