Il governatore Baker firma la legge che vieta le terapie riparative su minori: il Massachusetts è il 16° Stato Usa a metterle al bando

Rate this item
(1 Vote)

Psicologi e psicoterapeuti del Massachusetts non potranno più ricorrere alle terapie di riparazione o di riorientamento sessuale su adolescenti

Il governatore repubblicano Charlie Baker ha firmato ieri una legge che ne vieta il ricorso da parte di professionisti sanitari autorizzati su soggetti che abbiano meno di 18 anni.

Approvato dalla Camera dei Rappresentanti dello Stato il 13 marzo, il disegno di legge aveva ricevuto il via libera del Senato, il 28 marzo, con 34 voti favorevoli, nessun voto contrario e cinque astensioni. Baker ha firmato il disegno di legge nonostante le preoccupazioni dei senatori repubblicani circa la presunta violazione dei diritti dei genitori sui figli minorenni in materia d’educazione o quello dei terapeuti sulla libertà d’espressione.

Il Massachussets diventa così (e non il Colorado) il 16° Stato Usa (oltre alla capitale Washington) a rendere illegale la conversion therapy. Nel solo 2018 ad adottare tale misura normativa erano stati Washington, Maryland, Hawaii, New Hampshire, Delaware, seguiti nel gennaio 2019 da New York.

Benché approvata in via definitiva il 5 aprile, la mancanza di firma da parte del governatore Jared Polis rende la legge ancora non promulgata in Colorado. Cosa che ovviamente avverrà a breve.

e-max.it: your social media marketing partner

Featured Video