Mar 31, 2017 Last Updated 4:05 PM, Feb 27, 2017

La Colombia dice sì al matrimonio egualitario

manifestazione davanti al parlamento colombiano manifestazione davanti al parlamento colombiano
Published in Mondo

Via libera della Corte Costituzionale della Colombia alle nozze tra persone dello stesso sesso. La Corte si è pronunciata giovedì, con sei voti a favore e tre contro, stabilendo che le coppie gay e lesbiche possono sposarsi.

Il Paese diventa così il 23esimo al mondo e il quarto in Sudamerica (dopo Argentina, Brasile e Uruguay) ad avere detto sì ai matrimoni egualitari. Attivisti e sostenitori della legge avevano dalla loro parte anche il presidente del Paese Juan Manuel Santos che, nei giorni scorsi, aveva sottolineato come negare alle coppie omosessuali di sposarsi fosse discriminatorio. La sentenza – storica - arriva dopo che la Corte, nel 2011, aveva stabilito come due persone dello stesso sesso costituiscano famiglia.

Cinque mesi fa era arrivato inoltre il via libera della Corte Costituzionale alle adozioni per le coppie dello stesso sesso, anche se il diritto all'adozione del figlio biologico - tanto vituperato dalle opposizioni reazionarie in Italia - era già riconosciuto dalle norme colombiane. L'adozione piena era giunta dopo che si era deciso un cambio si strategia: dal diritto di adottare per le coppie composte da persone dello stesso sesso si è passati al diritto del minore ad avere una famiglia, modificando tre articoli del Codice dell'Infanzia e dell'Adolescenza. I risultati del primo voto della corte in merito all'adozione, nel febbraio 2015, sono stati così ribaltati in novembre, facendo passare i favorevoli da quattro a sei.