Mar 28, 2017 Last Updated 4:05 PM, Feb 27, 2017

ROMA: ADESCAVA GAY PER RAPINARLI, CONDANNATO ANCHE PER OMICIDIO

Published in Primo Piano

Roma, 15 set. Con la riduzione da 22 a 16 anni della pena inflittagli in primo grado dalla Corte d'Assise di Frosinone si è concluso oggi il processo che vedeva imputato di omicidio compiuto e tentato nonchè di rapina e danneggiamento contro Jason Peter Marshall di 27 anni. All'imputato i giudici presieduti da Mario Lucio D'Andria hanno concesso le attenuanti generiche assolvendolo anche da una delle accuse di rapina.

A Marshall si contestava di avere adescato su una chat omosessuali che incontrava e poi rapinava. L'accusa di omicidio riguarda l'aggressione subita da Vincenzo Iale avvenuta nel febbraio del 2013 dopo un rapporto sessuale fu colpito con coltellate e poi strangolato. Quanto il tentativo di omicidio riguarda Umberto Gismondi, che dopo averlo avvicinato e aver avuto con lui rapporti l'imputato gli aveva legato i polsi spruzzandogli anche in faccia una sostanza urticante. L'uomo riuscì però a sfuggire al tentativo di soffocamento. Scontata la pena l'imputato dovrà trascorrere tre anni in casa di cura e custodia.

(Saz/AdnKronos
15-SET-15 15:28 .