Mar 28, 2017 Last Updated 4:05 PM, Feb 27, 2017

Giovani cristiani LGBT in ritiro a Firenze per una "Chiesa più inclusiva"

Published in Religione

Decine e decine di giovani cristiani Lgbti pronti ad incontrarsi, a dialogare tra loro (ma anche con sacerdoti e suore) per uno scambio di idee da cui possa emergere una nuova pastorale più inclusiva delle persone omosessuali e transessuali. Si terrà a Firenze, dal 28 al 30 ottobre, il ritiro 'Far fruttificare i propri talenti' tra momenti di preghiera, laboratori e dibattiti su 'come essere cristiani Lgbt in pienezza'. "E' stato organizzato autonomamente dai ragazzi dopo l'esperienza del IV Forum dei cristiani Lgbt italiani che si è svolto nell'aprile scorso ad Albano", ha spiegato all'Adnkronos Andrea Rubera, portavoce di 'Cammini di speranza', la prima associazione nazionale dei cristiani Lgbt italiani, che sostiene io ritiro. Da lì i giovani partecipanti (provenienti da ogni parte d'Italia e di età compresa tra i 18 e i 35 anni) hanno fatto rete nella Rete per continuare a confrontarsi su come promuovere un cambiamento nella Chiesa. Una rete che ha dato vita a 'Progetto Giovani Cristiani Lgbt', promotore della tre giorni a Firenze. "Il bisogno di mettere a frutto lo scambio di idee sull'essere cristiani ed omosessuali, di rispondere concretamente alle loro domande su come vivere le realtà parrocchiali in modo più attivo, è così forte per questi ragazzi che hanno deciso di creare un momento aggregativo", aggiunge Rubera sottolineando "l'importanza di questo passaggio".

"E' una presa di coscienza matura da parte di questi giovani di mettersi insieme e di attivarsi per un cambiamento reale nella Chiesa facendo proposte concrete - stimolati da un dibattito aperto con religiosi sensibili al tema delle 'periferie esistenziali' e con membri di associazioni cristiane Lgbt - per una nuova pastorale che sia a misura delle loro esigenze. Non stanno lì ad attendere risposte esterne, si muovono, ragionano insieme, fanno proposte affinché un cambiamento possa prodursi sulla scia di questo momento storico in cui si sta aprendo uno spiraglio di dialogo sul tema della fede e l'omosessualità", continua il portavoce di 'Cammini di speranza'. Le iscrizioni per il ritiro di Firenze sono già aperte (è possibile aderire fino al 25 settembre e fino ad esaurimento posti): basta collegarsi alla pagina e compilare il modulo.