1

Lo Giudice e le sue nozze gay: “Voglio che siano trascritte in Italia”

lo giudicePer sposarsi con il suo compagno, nell’estate di tre anni fa, dovette volare fino a Oslo. Ora Sergio Lo Giudice, senatore bolognese del Pd e presidente onorario di Arcigay, alla luce della sentenza di Grosseto dove un giudice impone che sia trascritto il matrimonio contratto da due omosessuali italiani all’estero, chiede che lo stesso possa accadere anche per lui. “Ora chiederò la trascrizione del nostro matrimonio al Comune di Bologna. Dopo la sentenza di Grosseto però, una legge sulle unioni civili è più che mai necessaria. E se va bene una legge alla tedesca, dico anche ai miei compagni di partito e in Parlamento che senza una norma nella quale si estendano alle coppie gay gli stessi diritti del matrimonio delle coppie eterosessuali entreremo presto in un altro Vietnam giudiziario come è accaduto per la fecondazione eterologa:destinata a essere smontata dalla Corte costituzionale in Italia e dalla Corte europea”.

Filed in: Primo piano Tags: 

Get Updates

Share This Post

Related Posts

One Response to "Lo Giudice e le sue nozze gay: “Voglio che siano trascritte in Italia”"

Leave a Reply

Submit Comment
Immagine CAPTCHA
*
© 1928 gaynews.it. All rights reserved.
Copyrights - ©2012 Gaynet All rights reserved. Gaynews.