Oltre un milione di persone si sono riversate ieri sulle strade di Madrid per la quinta edizione del World Pride. Partita alle 17.00 dalla Plaza del Emperador Carlos V (più conosciuta come Glorieta de Atocha), la parata è stata aperta dallo striscione con la scritta Por los derechos LGTBI en todo el mundo e si è conclusa dopo la mezzanotte in Plaza de Colón.

Ben 52 i carri che hanno caratterizzato la marcia dell'orgoglio Lgbti. Fra i leader scesi in piazza anche Pablo Iglesias, Pedro Sanchez e Albert Rivera, rispettivamente segretari di Podemos, Psoe e Ciudadanos. Tra la folla gioiosa e multicolore anche alcuni volti "storici" della lotta per i diritti della collettività Lgtbi, duramente vessata dal regime franchista. Fra i pià noti quello della donna transessuale Laura Antonelli, oggi deputata regionale socialista di Madrid, il cui coming out avvenne alla fine degli anni '70. 

 

e-max.it: your social media marketing partner

Mancano otto giorni all’inizio del World Pride che si terrà quest’anno a Madrid e avrà il proprio culmine nella grande parata del 1° luglio

In preparazione dell’evento Axel Hotels (la catena alberghiera che, fondata nel 2003 con la prima struttura in Barcellona e diretta al pubblico Lgbti, si definisce non senza ironia eterofriendly in quanto “spazio aperto a tutto il mondo”) ha lanciato un video in cui i passi biblici di Genesi 6, 13 – 7, 5 sono reinterpretati attraverso la campagna firmata dal direttore creativo catalano Kike Doatis

L’arca di Noè diventa il simbolo di quella barca comune, su cui tutte le coppie sono invitate a salire. In nome di quel rispetto per la diversità umana, sessuale, etnica e culturale che Axel Hotels promuove sin dai suoi inizi.

e-max.it: your social media marketing partner

weTest

Featured Video